• +39 091 485225
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ATEROSCLEROSI

 

Il nostro specialista vi spiega alcuni approfondimenti su questa patologia.

Che cos'è l'aterosclerosi ?

L'aterosclerosi (conosciuta anche come arteriosclerosi) è una malattia cronica e progressiva dei vasi sanguigni, che si manifesta in età adulta o avanzata.

Questa patologia è una delle cause principali delle malattie cardiovascolari, quindi malattie che colpiscono le arterie, in qualsiasi distretto, causando danni o morte delle cellule (necrosi) presenti negli organi che irrorano.

Quali sono le cause ?

Questa patologia è dovuta all'ispessimento e alla perdita di rigidità delle arterie determinando una riduzione del flusso sanguigno che raggiunge i tessuti irrorati dall'arteria malata. Il restringimento delle arterie è dovuto alla formazione di placche, causate dal deposito di grasso (colesterolo e fosfolipidi), trasportato dal sangue, al di sotto del rivestimento dell'arteria (endotelio) e alla proliferazione di tessuto connettivo.

Fattori che possono favorire la comparsa della patologia sono: livelli elevati di colesterolo nel sangue, l’ipertensione arteriosa, il fumo, il diabete mellito, alimentazione ricca di grassi, consumo di alcolici, scarsa attività fisica e l'obesità.

Quali sono i sintomi ?

Questa patologia in genere non presenta sintomi, fino a quando non arriva a compromettere il flusso sanguigno all'interno delle arterie.

Quando il restringimento delle arterie diventa rilevante, possono comparire i primi sintomi, che sono diversi a seconda dell'arteria interessata e dell'organo irrorato.

Nelle arterie coronarie, vasi responsabili di portare il sangue ossigenato al cuore, l'aterosclerosi può manifestarsi con dolore al torace, dispnea, sudorazione, nausea, vertigini e palpitazioni.

Nelle arterie carotidi, che forniscono sangue al cervello e ad altri distretti del capo, si manifesta con sensazione di spossatezza, paralisi facciale, vertigini, difficoltà a concentrarsi, visione offuscata, mal di testa, sincope e difficoltà a parlare.

Come curare l'aterosclerosi ?

Il metodo migliore è cambiare il proprio stile di vita, ma nel caso in cui risulti insufficiente, si possono assumere dei farmaci per ridurre il colesterolo, per rallentare il progresso della malattia, per ridurre la pressione arteriosa e per il controllo del diabete.


Per i più piccoli

Image
© 2021 Manfredone & Nicolosi S.r.l.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.