• +39 091 485225
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scoliosi

scoliosi rx calatafimed

 

COS'E' LA SCOLIOSI

 

La scoliosi è una patologia idiopatica (cioè di origine non definita) della colonna vertebrale, caratterizzata da

un'alterazione strutturale delle curvature fisiologiche. Tali alterazioni si svolgono tramite una rotazione patologica a carico di tutti e tre gli assi della colonna.

Esordisce generalmente durante la crescita con un peggioramento che si manifesta alla maturazione ossea, con un picco a inizio pubertà o in adolescenza.

 

Le scoliosi idiopatiche possono essere classificate differentemente, ovvero secondo la localizzazione iniziale della deformità:

  • scoliosi toraciche
  • toracolombari
  • lombari
  • a doppia curva o combinata

e secondo l’età di insorgenza:

  • infantili
  • giovanili
  • adolescenziali

 

La scoliosi colpisce prevalentemente le donne rispetto agli uomini, con un rapporto 7:1. Inoltre, le donne hanno maggiore probabilità di sviluppare scoliosi gravi.

Per quanto riguarda le problematiche relative alle limitazioni delle attività interessano generalemente pazienti con una curvatura di più di 20° Cobb.

 

DIAGNOSI

Molto frequentemente la scoliosi viene diagnosticata asualmente per la sua evidenza estetica o per mezzo di esami strumentali come radiogragia e risonanza magnetica, eseguiti per altri motivi.

La ricerca di un'approfondita anamnesi risulta fondamentale per un corretto inquadramento clinico del paziente, che verrà poi sottoposto, dal medico ortopedico o fisiatrico, ad esame obiettivo del rachide, eseguito in posizione ortostatica (posizione eretta), valutando la presenza di alcuni segni clinici come sollevamento dell'anca, inclinazione dell'asse delle spalle, sbilanciamento del bacino o scapole prominenti, ecc.

 

TRATTAMENTO

Secondo la Scoliosis Research Society, la scoliosi viene classificata come una curva di più di 10° Cobb sul piano frontale senza considerare il piano laterale, le cui modificazioni incidono significativamente sull'evoluzione della scoliosi e il trattamento ortesico. In base a questo dato, molti trattamenti conservativi della scoliosi (fisioterapia, corsetti gessati, busti) utilizzano come unico parametro la modificazione dei gradi Cobb. Questo aspetto ricopre molta importanza sia per la valutazione sia radiologica che clinica.

 

 Valutazioneradiologica calatafimed

 

Per curve fino a 15-20° Cobb non viene effettuata nessuna terapia, ma viene consigliata un'attività motoria generica attuata al fine di potenziare i muscoli paravertebrali.

Curve con oltre i 20° fino a 30-35° richiedono invece, generalmente, l'utilizzo di un busto ortopedico, maggiormente efficacie se in fase di crescita.

Solo per curve più gravi, con oltre i 35-40°, viene di norma consigliato che il trattamento chirurgico si attui ad accrescimento vertebrale ultimato (15-17 anni) per evitare che la protesi interferisca con l'accrescimento osseo.

 

curacontroscoliosi calatafimed

 

Studi documentano che le manipolazioni non hanno nessuna efficacia nel trattamento di scoliosi minori, inferiori ai 20° Cobb.

La curvatura scoliotica non strutturata, o paramorfismo, o atteggiamento scoliotico, non è una condizione patologica e non rientra nell’oggetto delle Linee Guida.


Per i più piccoli

Image
© 2020 Manfredone & Nicolosi S.r.l.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.