• +39 091 485225
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Alluce valgo

alluce valgo calatafimimed

 

L'alluce valgo è una deformazione del piede caratterizzata

dall'allontanamento della testa del primo metatarso dalle altre, si verifica quindi quando la base dell’alluce punta in modo patologico verso l’esterno del piede e la punta dell’alluce si piega verso il secondo dito.

Può anche manifestarsi con la comparsa di una borsa (un sacco pieno di liquido) sopra l’articolazione, diventando così dolorosa.

Il dolore e il gonfiore possono colpire la parte interna dell’articolazione o l’articolazione intera.

 

COME SI EFFETTUA DIAGNOSI?

 

La diagnosi si basa sui sintomi ed un esame obiettivo, e talvolta viene esaminato il liquido articolare. Una radiografia del piede può risultare utile per identificare la causa e la gravità del disturbo.

È un disturbo che interessa più frequentemente le donne degli uomini.

 

QUALI SONO I SINTOMI DELL'ALLUCE VALGO?

 

La sintomatologia può variare da persona a persona: alcuni pazienti lamentano dolore al secondo dito, mentre altri riferiscono di provare un dolore intenso, nonostante non siano presenti deformità notevoli. In generale l'alluce valgo è caratterizzato dalla presenza di diversi sintomi, tra i quali:

  • rigonfiamento alla base dell'alluce
  • gonfiore o arrossamento
  • ispessimento della pelle alla base dell'alluce
  • dolore persistente
  • capacità limitata nei movimenti dell'alluce

Se l’articolazione è molto dolorosa, gonfia e arrossata, è possibile prelevare e analizzare il liquido articolare (aspirazione articolare) dall’articolazione dell’alluce per individuare artrite infettiva o gotta.
Sono spesso amplificati dall'utilizzo di calzature troppo strette. Il movimento dell’articolazione è solitamente limitato.

 

COME PREVENIRE L'ALLUCE VALGO?

 

Per prevenire l'insorgenza dell'alluce valgo l'unico consiglio è quello di indossare scarpe comode e di evitare calzature con pianta stretta, punta stretta e tacco alto.

I fattori che contribuiscono alla formazione dell’alluce valgo possono includere un’eccessiva rotazione verso l’interno (pronazione) del piede, e occasionalmente traumi. Può svilupparsi un’osteoartrite e possono formarsi speroni ossei. L’osteoartrite può causare la cicatrizzazione dell’articolazione, limitando l’ampiezza di movimento del piede.

 

TRATTAMENTO

 

Un leggero disagio può essere ridotto notevolmente indossando scarpe con maggior spazio per l’alluce.

Se queste misure sono inefficaci o se il soggetto non vuole indossare scarpe più larghe e le ortesi perché hanno un aspetto sgradevole, si deve prendere in considerazione l’intervento chirurgico (bunionectomia).

 

A volte l’assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) o l’iniezione di un corticosteroide, con o senza un antidolorifico (anestetico), può aiutare ad alleviare il dolore e il gonfiore.

Se le articolazioni sono rigide, gli esercizi di stretching possono essere di aiuto, alleviando lo spasmo muscolare.

A volte, è necessario un intervento chirurgico per staccare il tessuto cicatriziale e migliorare l’allineamento.

 

QUALI SONO LE CAUSE DELL'ALLUCE VALGO?

 

Diverse sono le cause alla base dell'insorgenza dell'alluce valgo. La deformazione può essere dovuta a:

 

  • predisposizione genetica
  • malformazioni congenite
  • utilizzo di calzature inadatte (pianta stretta, punta stretta e tacco alto)
  • lesioni a carico del piede
  • problemi di peso, di postura
  • presenza di forme di artrite

Voci correlate Ortopedia

Per i più piccoli

Image
© 2022 Manfredone & Nicolosi S.r.l.