FAQ



Domande frequenti sul laboratorio


Il Laboratorio si trova a Palermo in Corso Calatafimi n°390 (parte bassa) nell'edificio adiacente al centro commerciale  Oviesse . Il Centro è raggiungibile facilmente sia con l’auto che con i mezzi pubblici. Indicazioni più dettagliate per raggiungere il laboratorio sono riportate nella mappa disponibile nella sezione Contatti


La Mattina
da Lunedì a Venerdì dalle ore 07.40 all 12.40
I Pomeriggi
di 
 Lunedì - Mercoledì - Venerdì dalle 16.00 alle 18.00


Dal 1975 il Centro Diagnostico Manfredone & Nicolosi è convenzionato con il Sistema Sanitario Nazionale.


Il Laboratorio Manfredone & Nicolosi è  convenzionato con Fondi di Assistenza Sanitaria e Aziende. Le convenzioni prevedono condizioni di sconto per le analisi di laboratorio erogate in regime privato.
Il nostro Servizio Clienti è in grado di fornire qualsiasi supporto d’informazione inerente ai Gruppi convenzionati oppure potete consultarli in dettaglio nell'area  web  alla voce ---> Convenzioni.


L’impegnativa del medico di famiglia è obbligatoria solo nel caso in cui si desideri usufruire della convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale (pagando quindi solo il ticket relativo al tipo di analisi che si intende effettuare). Nel caso in cui si desideri eseguire un’analisi in regime di solvenza, ovvero a pagamento, l’impegnativa non è necessaria.


Per effettuare un prelievo per le analisi del sangue non occorre prenotare, è sufficiente presentarsi il giorno stesso al laboratorio, ritirare il numero di accettazione posto all’ingresso ed attendere il proprio turno.


È possibile delegare il ritiro consegnando la ricevuta debitamente compilata. La persona delegata potrà ritirare i referti solo dopo aver presentato un proprio documento di riconoscimento.


È necessario osservare un digiuno di 8-12 ore prima del prelievo (14 ore in caso debbano essere valutati parametri come colesterolo e trigliceridi) per la maggior parte degli esami.


Al momento della registrazione l'Accettazione vi consegnerà la ricevuta valida per il ritiro del referto. E' indispensabile portare con sé la ricevuta se si vuol ritirare il referto. Non è ammessa la consegna del referto a chi è sprovvisto della ricevuta se non al diretto interessato che dovrà comunque esibire un documento d'identità valido. E' possibile ricevere i referti al proprio indirizzo e-mail in formato .pdf , facendone richiesta al momento dell'accettazione


Domande frequenti sui servizi




Per poter consultare on line i referti presenti sul sito seguite il collegamento Ritira il tuo referto On-line. Apparirà una finestra che chiederà Codice Utente e Parola Chiave. A questo punto dovrete inserire negli appositi campi i Vs. dati che vi sono stati consegnati al momento dell’accettazione digitati in maiuscolo

Come consultare un documento:
Eseguito il login vi troverete all’interno della Vs. cartella, da dove potrete visualizzare i vari referti ordinati per data di inserimento. Per consultarli, sarà sufficiente cliccare sul documento desiderato.

I documenti rimarranno archiviati nella Vs. cartella per un periodo di 2 anni  a partire dalla data della loro pubblicazione e, durante questo periodo, potranno essere consultati in qualsiasi momento.

IMPORTANTE: se digitando Codice Utente e Parola Chiave appare la scritta: “II tuo account è sconosciuto!” si deve  controllare l’esattezza dei dati di accesso (verificare che siano digitati correttamente e in maiuscolo) e riprovare; se il browser continua a visualizzare un messaggio di errore, è possibile che il referto non sia ancora stato messo on-line.


Sì, si può usufruire del servizio di consegna dei referti a domicilio effettuando il saldo anticipatamente al momento dell’esame o direttamente al corriere al momento della consegna.


Al momento del ritiro referti ai nuovi pazienti viene consegnata una tessera personale con un numero identificativo; questa permetterà:

- l’esecuzione di un’accettazione più rapida, corretta e soprattutto nel totale rispetto della privacy;
- l’applicazione di uno sconto del 15% sul costo di esami fuori convenzione o senza impegnativa.



Domande frequenti sui ticket




Sì. Per ciascuna malattia, si ha diritto alle prestazioni individuate dal Decreto ministeriale del 28 maggio 1999, n. 329 e successive modifiche.


La durata della ricetta è di 90 gg. dalla data di emissione riportata sulla stessa


Con questo reddito si ha l’esenzione solo con un età al di sotto dei 6 anni (come nucleo familiare) e al di sopra dei 65 anni.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information